giovedì 23 marzo 2017

Sculture in legno contro il degrado ambientale di Willy Verginer



Lo scultore italiano Willy Verginer crea sculture figurative di legno, pezzi che permettono di ammirare le sue abilità di intaglio e distinguersi con aggiunte minime di bande monocromatiche di vernice colorata.



L'arancio, il verde e il blu che l'artista aggiunge ai suoi soggetti creano ambienti invisibili che in alcuni casi, vanno verso il degrado ambientale



come la scultura di un bambino che sembra nuotare tra detriti



o un cervo che mantiene un barlume di verde incontaminato sulla groppa, ma abbeverandosi da contenitori di petrolio che lo sorreggono inizia a perdere la sua purezza.



Le più recenti opere di Verginer sono incluse nella mostra collettiva After Industry presso la Wasserman Projects di Detroit sino all'8 aprile 2017.



E' possibile vedere altre sculture di Verginer su Instagram.

martedì 21 marzo 2017

Le iIllustrazioni dei vecchi negozi della Corea del Sud di Lee Me Kyeoung



L'artista Lee Me Kyeoung ha trascorso gli ultimi due decenni documentando con disegni i piccoli negozi che costellano le strade della Corea del Sud.



Ora, che rapidamente vanno scomparendo, resta comunque di essi una testimonianza delicata e ricca di piccoli dettagli che rendono ognuno di essi una cosa unica.



Sedie spaiate addossate alle pareti esterne, vasi e giare ammonticchiate ai lati dei piccoli negozi, la cassetta delle lettere, il telefono a muro, ombrelloni variopinti, sono solo alcuni dei molti particolari che l'artista ha voluto inserire nel contesto delle immagini abbellendo il tutto con alti alberi di ciliegio, di forsythia o di cachi che discretamente ombreggiano l'ingresso.



Per le sue illustrazioni Me Kyeoung usa penne acriliche scegliendo di delineare ogni riproduzione preferibilmente a mezzogiorno per evitare così le ombre proiettate della foschia mattutina o quelle lunghe del tardo pomeriggio.



Con la documentazione illustrata dei piccoli negozi l'artista ha riempito vari libri, quindi se volete vedere più immagini dei suoi lavori potete visitare il suo interessante sito web.

lunedì 20 marzo 2017

Tappeti effimeri per l'ambiente di Rena Detrixhe



L'artista Rena Detrixhe, residente in Oklahoma, crea tappeti effimeri la cui base è terra finemente setacciata, terra che viene raccolta a mano dal paesaggio circostante di Oklahoma City.
Dopo aver preparato una base uniforme l'artista la decora dandole quindi l'aspetto di un tappeto artigianale.



L'artista spiega: "Vi è immensa bellezza e orgoglio in questo luogo, ma anche profondo dolore. La raffinazione, la vagliatura e l'imprinting del suolo è una meditazione sul passato, un gesto di sensibilità e il desiderio di comprensione. Si tratta di un atto meticoloso e solitario".



Questa ricca terra rossa ha una alta percentuale di scorie e l'artista, col suo lavoro, vuole richiamare l'attenzione su questo serio problema e utilizzando i suoi "tappeti fugaci", mette quindi in discussione le decisioni prese per l'ambiente della regione.



Uno dei suoi tappeti fa parte attualmente della mostra collettiva Shifting Landscapes presso il Centro Form & Concept di Santa Fe, New Mexico e vi rimarrà sino al 20 maggio 2017.



Nel video in time-lapse, si può assistere alla creazione di un tappeto come conferma della bravura dell'artista che esalta un nobile concetto - il riciclaggio - utilizzandolo per dare enfasi alle sue idee e speranze con le quali non si può essere che solidali!

domenica 19 marzo 2017

Robert Lang da fisico della NASA a creatore di origami geniali



Il fisico Robert Lang lavorò alla NASA occupandosi dei laser.
Ottenne anche 46 brevetti su optoelettronica e scrisse anche una tesi di ricerca su "Semiconductor Lasers: New Geometries and Spectral Properties".



Nel 2001, Lang ha però lasciato il suo lavoro per perseguire una passione che aveva sin da bambino: gli origami.



Nel mondo degli origami Lang è ormai una leggenda non solo per le sue accattivanti ed intricate opere, ma perché alcuni dei suoi lavori hanno contribuito a sperimentare nuovi modi di applicare il principio dell'origami a veicoli spaziali e agli airbag.



Ha inoltre prodotto una vasta gamma di opere d'arte originali che sono esposte in tutto il mondo.

Complimenti vivissimi!

mercoledì 15 marzo 2017

Delicati uccelli in legno nella nuova serie di Moisés Hernández



Il designer messicano Moisés Hernández, in questa nuova serie di sculture dal titolo Immersed Birds porta il fascino distinto del suo minimalismo.



Ogni pezzo è un oggetto di legno fresato con tecnologia CNC che viene poi immerso in una sequenza attentamente studiata di acquerelli dalle gradazioni pastello.



Le tonalità di colore così sovrapposte, imitano il piumaggio di tre uccelli: un tucano, un colibrì ed un quetzal messicano.



Hernández, spiega: "Nel tentativo di generare un dialogo equilibrato tra oggetti fatti a macchina e a mano, abbiamo creato forme morbide e continue fresate con la tecnologia CNC e in contrasto con la pittura a mano, abbiamo usato l'immersione in acqua colorata, una tecnica sperimentale sviluppata per questo progetto e che dà agli uccelli una personalità unica. Questa tecnica di pittura permette di ottenere una struttura interessante di intersezioni e di trasparenze con strati di colore che ricordano il piumaggio degli uccelli. La quantità di colore, tonalità e l'evidenza delle sezioni trasversali dipendono dal tempo e dal posizionamento del legno durante l'immersione".



Si può vedere di più dei lavori di Hernández su Instagram.

martedì 14 marzo 2017

Un diario unico con fiori e caffè di La Fee De Fleur



Sawa, una giovane giapponese, conosciuta su Instagram con il nome di La Fee De Fleur, combina le sue passioni ovvero fiori, caffè e fotografia, in un diario visivo davvero unico.




Sawa crea composizioni floreali delicate, che per sua fortuna, trova e raccoglie, nella maggior parte dei casi, nel suo giardino.



Le ghirlande di fiori, perfettamente organizzate, incorniciano le tazze di caffè e Sawa le coglie nelle sue fotografie minimaliste.



Ogni composizione ha una data, un modo delizioso per ricordare un giorno qualsiasi o un momento importante o una festa tradizionale.



E proprio perché i fiori freschi non durano per sempre, trovo che questo sia un gran bel modo per immortalarli.

sabato 11 marzo 2017

I draghi fuori dal comune di Brian Kesinger


"Raniik the Obvious" fancies himself an excellent hide and seek player

Brian Kesinger è un design ed illustratore di Burbank, California, Stati Uniti, che da sempre è affascinato dai draghi, sia che si trattasse di film, videogiochi o altro, queste mitiche bestie hanno avuto un'influenza sulla sua immaginazione.


Chapter 14 gets to "AAgar the Emotional" every time

Così l'artista, con questa serie di disegni ha voluto farceli conoscere, ma da un altro punto di vista.


"Varlad the Improviser" was fortunate to come across a helpful princess during his quest to find his missing jump rope

Rompendo i soliti stereotipi che li vedono crudeli sterminatori di indomiti cavalieri, bramosi di enormi tesori o malvagi distruttori di paesi e città inermi, Kesinger ha voluto approfondire le diverse personalità di ogni personaggio.


"Gorüng the Skittish" has an extreme case of Ovinaphobia

Gli stessi disegni sono in controtendenza, infatti hanno uno stile rétro molto intrigante.


"Dormar the Ponderer" and "Seerfin the Impatient" have been locked in an epic battle of the minds for the last 259 years, Seerfin hopes to get a turn before the next century

Simpatica l'idea di dare ad ogni drago un nome diverso che grazie ad una breve didascalia, si intuisce benissimo che non corrisponde appieno alla realtà dei fatti!


A month of wrangling dragons can be quite exhausting

Altri simpatici disegni si possono vedere nel suo negozio.